testo
logo AR Personal Training Studiologo AR Personal Trainer Studio

Plicometria

Plicometria

La plicometria è una metodologia di misurazione del grasso corporeo che si effettua attraverso uno strumento che è chiamato plicometro e che permette di rilevare lo spessore delle pliche cutanee. La misurazione manuale viene effettuata prendendo la plica tra il pollice ed l'indice ed applicando lo strumento. Per evitare errori di misurazione si effettuano misurazioni su entrambi i lati del corpo, in quanto potrebbero esserci delle asimmetrie, e vengono effettuati tre rilevamenti sullo stesso punto per avere poi una media dei risultati ottenuti.

Quali sono le indicazioni pratiche per una corretta plicometria?

La tecnica di rilevazione della plica è molto importante ed è necessario tempo e pratica per svilupparla al meglio. Al fine di aumentare l’accuratezza e la precisione della metodica si può seguire questa procedura:

Identificare, misurare e segnare attentamente il sito di rilevamento. Tenere saldo il plicometro tra il pollice e l'indice della mano. La plica cutanea deve essere tirata di 1 cm sopra il sito da misurare. Tirare la plica posizionando il pollice e l’indice approssimativamente ad 8 cm a lato della linea che si trova, perpendicolare, alla traiettoria della plica. Più è spesso il tessuto adiposo maggiore sarà la separazione tra pollice e indice che tirano la pelle. Mantenere lo spessore sollevato durante l'operazione di rilevamento. Posizionare l'estremità del calibro alla plica, approssimativamente ad 1 cm al di sotto del pollice e dell’indice e rilasciare la pressione lentamente. Fare il rilevamento quattro-cinque secondi dopo aver rilasciato completamente la pressione. Per migliorare l’abilità nelle rilevazioni è buona regola seguire delle raccomandazioni. Innanzitutto è necessario essere meticolosi nella localizzazione di tratti anatomici utilizzati per delimitare il sito del rilevamento e nel misurare la distanza; eseguire i rilievi in ordine di rotazione (circuiti), piuttosto che in modo consecutivo; leggere il risultato del rilevamento con una approssimazione di 0.1 mm; effettuare un minimo di tre rilievi per ogni sito e farne la media; fare rilievi su cute detersa e priva di crema; non effettuare il rilevamento subito dopo l’allenamento; evitare l'uso di calibri di plastica se si è inesperti. Molto importante, inoltre, annotare l’ora del giorno del rilevamento.

EFFETTUA LA TUA ANALISI ANTROPOMETRICA




Ti è piaciuto questo articolo?
Cosa aspetti? Condividilo!
Potrebbero interessarti anche:
Metabolismo basale
Frequenza cardiaca
TRX
Running